notizia

Gli eventi più importanti del 2017

Eventi

Bitcoin, la nuova bolla finanziaria?

Per Bitcoin si fa riferimento alla moneta elettronica creata da Satoshi Nakamoto, pseudonimo con il quale il creatore si è presentato su Internet nel 2008 per lanciare la propria invenzione. Assieme ai bitcoin si sono nel tempo create altre criptovalute, anche loro stanno andando alla grande. Ma nel 2017 il trend è salito, il valore è aumentato esponenzialmente: la performance di quest’anno è stata +2357,60%. Si è moltiplicato di 20 volte!
Una crescita a dir poco strabiliante che alimenta i sospetti di una bolla finanziaria tutta nuova: una criptobolla?
Per saperne di più: http://www.econopoly.ilsole24ore.com/2017/12/15/bitcoin-bolla-valuta-antisistema/

 

Trump e signora arrivano alla White House

Dopo la vittoria alle elezioni presidenziali, il 21 gennaio 2017 Donald Trump e la first lady si insediano alla Casa Bianca. Inizia ufficialmente il mandato. Fuori dalla residenza presidenziale le proteste erano però già iniziate. La “Marcia delle Donne” a Washington comincia, ma non solo donne e non solo nella capitale, 3 milioni di persone sono scese in piazza in altre 50 città americane e nelle principali capitali del mondo per protestare contro il neopresidente Usa. Una giornata che rifletterà lo scenario dell’intero 2017.
Approfondimenti: http://www.huffingtonpost.it/2017/01/20/inauguration-day-donald-trump_n_14285074.html

 

Londra sotto attacco

Il 2017 è stato sicuramente un anno duro per la capitale del Regno Unito. Quattro sono stati gli attacchi terroristici che hanno colpito Londra con un bilancio totale di 120 feriti e 15 morti. Il clima è cambiato in tutto il paese, ricordiamo tristemente anche il terribile attentato di Manchester del 22 maggio, durante il concerto della pop star americana Ariana Grande, 23 morti e 250 feriti. Un anno davvero straziante per i cittadini inglesi.
La reazione di Elisabetta II: https://video.repubblica.it/mondo/terrorismo-regina-elisabetta-ii-in-guerra-contro-daesh-ma-pronti-ad-accogliere-i-migranti/279275/279871

 

Il «patto» tra Trump e Putin

Il 7 luglio Donald Trump, presidente degli Stati Uniti e Vladimir Putin, presidente della Russia, si sono incontrati per la prima volta durante il G20. L’incontro sarebbe dovuto durare una mezz’ora, ma invece si è protratto oltre le 2 ore. I due leader mondiali hanno parlato di Siria, Corea del Nord, ma soprattutto dell’ingerenza russa nelle elezioni statunitensi. Sicuramente Trump ha dimostrato un approccio diverso da Obama, il suo predecessore. Vedremo nel 2018 come cambierà la politica internazionale dopo questo “bacio”.
http://www.bbc.com/culture/story/20160518-what-does-the-trumpputin-kiss-really-mean

 

Referendum in Catalogna: vince, nel caos, il Sì

Spagna, la storica rivalità tra stato centrale e la regione della Catalogna si è inasprita fino a scoppiare in rivolte popolari. Gli indipendentisti del popolo catalano vogliono esprimersi con il Referendum dell’1 ottobre 2017, ma Madrid lo ritiene illegale. Lo scontro è aperto e coinvolge la polizia, che confisca il materiale elettorale e arresta le autorità catalane dissidenti. Carles Puigdemont il presidente della Generalitat, a rischio di arresto, scappa in Belgio. Il popolo catalano dice Sì all’indipendenza.
Per approfondire:
https://it.wikipedia.org/wiki/Referendum_sull%27indipendenza_della_Catalogna_del_2017

 

Il terremoto Weinstein, lo scandalo sulle molestie sessuali a Hollywood

Uno dei più grandi produttori di Hollywood, Harvey Weinstein viene accusato da tantissime di molestie sessuali. La lista è in continuo aumento: le prime sono state Rose McGowan e Ashley Judd e poi star come l’italiana Asia Argento ed ancora Angelina Jolie, Gwyneth Paltrow. Le reazioni di sdegno arrivano da tutto il paese: Meryl Streep, Hillary Clinton, Michelle Obama da sempre sostenitrici delle pari opportunità. Nel mentre altre vittime si fanno coraggio e incominciano ad accusare i loro carnefici: la lista dei predatori sessuali di Hollywood è cresciuta a dismisura.
Più informazioni qui: http://www.huffingtonpost.it/news/scandalo-weinstein/

 

L’Italia esclusa dai mondiali

È la prima volta da 60 anni che l’Italia non si qualifica per la fase finale della Coppa del Mondo. Il pareggio con la Svezia, fa male ai tifosi della squadra azzurra. Alla fine della partita, che si chiude un risultato che non si aspettava nessuno. Gli azzurri attraversano lo stadio di San Siro in lacrime.

 

Gerusalemme capitale d’Israele, secondo Trump

Nel clima tesissimo che aleggia nello Stato di Israele, la qualifica di capitale è stata nella pratica degli ultimi decenni contestata tra Tel Aviv e Gerusalemme. Il 6 dicembre 2017 Trump decide di trasferire finalmente e per la prima volta l’ambasciata a Gerusalemme. L’ONU non è d’accordo con la decisione ed esplodono altre violenze.
Un interessante punto di vista in questo articolo:  http://archivio.panorama.it/mondo/generazione-tel-aviv/Qual-e-la-capitale-di-Israele-E-perche-i-giornali-non-riescono-a-mettersi-d-accordo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *